I dieci prodotti italiani più richiesti nel mondo

«Abbiamo stilato per voi una lista dei 10 prodotti italiani più esportati all’estero, facendo leva sul concetto di Made in Italy e di orgoglio italiano»

 

Quando si parla di Made in Italy, si parla esclusivamente di prodotti italiani, dove la parola d’ordine è qualità.

Il Made in Italy, infatti, è da sempre il marchio più richiesto in diversi settori, sia nella nostra penisola che all’estero.

Gli scambi internazionali e il rapporto di import-export, rappresentano una parte significativa dell’attività economica globale, a cui partecipa anche il Bel Paese.

Sono molti di conseguenza i prodotti italiani esportati all’estero, così come sono molti i settori nei quali il Made in Italy è indubbiamente il marchio più richiesto. Questo, non solo dà visibilità al nostro Paese ma, pur esistendo nazioni con un livello di industrializzazione decisamente più sviluppato e più avanguardistico del nostro, lo rende comunque degno di nota nel panorama economico mondiale.

L’Italia esporta da molto tempo un’ampia varietà di prodotti, principalmente in settori come la meccanica, la moda, l’alimentazione, l’edilizia e l’arredamento. Ciò che ci rende unici, è il fatto di ricevere richieste di prodotti non solo industriali ma anche artigianali. Infatti il punto di forza del Made in Italy è indubbiamente il processo di produzione, accurato e attento, che si cela dietro la realizzazione del singolo prodotto. Inoltre, altri pregi che giustificano la richiesta dei prodotti italiani all’estero, sono la creatività, lo stile, la qualità dei materiali, l’innovazione.

I mercati sui quali il Made in Italy è maggiormente richiesto sono quelli dei paesi dell’Unione Europea e dell’America, anche se, ultimamente, si stanno facendo sotto anche Asia – basti pensare alla Cina – e Africa.

Noi di Snap Italy abbiamo stilato per voi una lista dei 10 prodotti italiani maggiormente esportati all’estero. Vediamoli insieme…

FORMAGGI

Partiamo dal settore alimentare, nel quale i formaggi fanno indubbiamente la loro comparsa. In particolare, tra i più richiesti, il Parmigiano Reggiano e il Grana insieme al Pecorino e al Gorgonzola. Si sa che la patria del formaggio per eccellenza è la Francia, ma di queste tipologie siamo noi italiani ad occuparci.

Muovendoci sempre nel settore food e cucina, eccoci a parlare della produzione degli insaccati e nell’accurato controllo della qualità delle carni da utilizzare. Sono questi i fattori che rendono il nostro settore salumi particolarmente “bello e buono” e, di conseguenza, molto richiesto. È il Prosciutto di Parma a tenere testa alle importazioni in questo settore, trascinando poi con sè anche altri tipi di salumi. Un prodotto che è indice al 100% di Made in Italy, vantando una filiera interamente italiana.

Altro prodotto alimentare, vera e propria bandiera per l’esportazione del Made in Italy all’estero, è il vino. Tutti pensano ai cugini francesi come leader di esportazioni in questo settore e invece a quanto pare non è così. Soprattutto il prosecco ma anche il classico Champagne e vini bianchi/rossi tipici.

Ci spostiamo su un settore differente, quello della moda. Tra i tanti prodotti tipicamente italiani che popolano questo settore, abbiamo gli occhiali da vista e da sole. La contraffazione in questo campo è sempre stata un problema, ma quanto ad esportazione di prodotti Made in Italy, siamo in cima alla vetta. Basti pensare che solo Europa e America comprano l’80% della produzione!

Per quanto riguarda il settore dei beni di lusso internazionali, eccoci presenti con un fatturato di oltre 140 milioni di euro l’anno, realizzato dal reparto orologeria italiano. Si tratta di un settore da sempre molto noto e sviluppato, i cui più grandi maestri venivano appunto dal Belpaese. Ancora oggi la qualità dell’orologio italiano è riconosciuta e apprezzata a livello mondiale, così tanto da indirizzare anche gli autoctoni sull’orologio italico.

Eccoci arrivati ai prodotti che per eccellenza rappresentano la moda italiana. Le calzature ricoprono una fetta importante della torta dell’export italiano, ovviamente per merito della qualità del prodotto data dalla maestria artigianale, dal gusto e dalla qualità delle pelli utilizzate. Anche il vestiario non è da meno, basti pensare a brand internazionali come Dolce e Gabbana, Fendi o Armani che ci rappresentano nel mondo.

Nel campo dell’arredamento, il Made in Italy vanta mobili di stile sia antico che contemporaneo, specialmente divani e poltrone, sia per la casa sia per l’ufficio, realizzati in un’ampia varietà di materiali: legni pregiati, metalli, vetro e composti plastici. Basti pensare a marche come Guzzini o Alessi. È il gusto a fare da padrone e a rendere i nostri prodotti molto appetibili anche all’estero.

AUTOMOBILI, MOTO, BICICLETTE

Approdiamo al settore della meccanica, un’altra voce importante dell’export italiano. Fiat, Ferrari o Lamborghini per le automobili, la mitica Vespa della Piaggio o le veloci Ducati per le moto oppure le Bianchi per le biciclette. Il settore della meccanica è quello che registra il più alto livello di esportazioni, comprende molti prodotti italiani, alcuni dei quali indice di lusso internazionale.

 

 

No Comments

Post A Comment